Guinness PRO14

Il 2019 delle Zebre si apre con una sconfitta, i Cheetahs passano a Parma 27-12

I bianconeri hanno aperto il loro 2019 ospitando a Parma per la seconda volta nella loro storia i sudafricani Cheetahs. La sfida metteva di fronte le due cenerentole del girone A, separate solo da un punto al giro di boa della stagione del Guinness PRO14.Dopo due sconfitte nella passata stagione, le Zebre non sono riuscite a battere per la prima volta il XV di coach Franco Smith –ex conoscenza del rugby italiano a Bologna e Treviso- vedendo scappare gli avversari in classifica a +6. Ora, dopo l’ultima parentesi del girone 4 della coppa europea EPCR Challenge Cup che vedrà la franchigia federale sfidare due volte in 8 giorni i francesi dello Stade Rochelais, il calendario del Guinness PRO14 proporrà la stessa sfida odierna tra Zebre e Ghepardi a campi invertiti. Infatti il 26 Gennaio il XV di coach Bradley è atteso al Toyota Stadium di Bloemfontein in un’altra sfida decisiva tra le due squadre per la classifica del girone A, con le Zebre alla ricerca del loro secondo successo nell’Emisfero Sud dopo la vittoria contro i Kings colta al Mandela Stadium il 23 Settembre 2017.

Cronaca: Dopo 10 minuti in cui le Zebre non sfruttano due rimesse nei 22 frutto dell’indisciplina ospite sul punto d’incontro, sono i Cheetahs a colpire. Dopo una mischia l’aggressiva difesa ospite recupera l’ovale e innesca la bella linea di corsa di Van Rensburg che segna al 13°. I ghepardi sono di nuovo nei 22 al 23° con una bella azione avanzante partita da un fallo italiano nei 22 opposti. Faticano le Zebre ad arginare le fasi avanzanti che portano l’ala Maxwane a segnare alla bandierina portando i suoi oltre break. Il XV del Nord-Ovest ricuce al 29°: dopo un break di Maxwane, l’ala sudafricana ricicla per Mbandà col flanker azzurro che innesca il veloce contrattacco che porta in meta Padovani. Le Zebre pareggiano poco dopo: una splendida azione avanzante dai 22 di casa vede De Battista ad accelerare e servire Bisegni per la facile meta sotto i pali. La trasformazione di Canna fissa 12-12 alla mezz’ora. Le Zebre potrebbero chiudere avanti il primo tempo ma un fallo a tempo scaduto viene calciato in touche con l’ovale perso dopo un avanzamento del drive.

Stesso copione del primo tempo ad inizio ripresa con i Cheetahs a segnare alla bandierina al primo assalto e a ritrovare il vantaggio con la meta di Van Rensburg alla bandierina. Le Zebre non riescono a rendersi pericolose con una touche ai 5 metri mentre l’indisciplina zebrata costa territorio al 55°: secondo fallo contro in mischia e Sweba può lanciare due volte nei 22. La maul è fermata con Schoeman che perde l’ovale in avanti sulla linea di meta. Sull’altro versante faticano le Zebre a rendersi pericolose su due lanci di gioco da rimessa quando si arriva all’ora di gioco al Lanfranchi. Le Zebre pagano tanta indisciplina nell’equilibrata sfida di Parma, ma la difesa di casa tiene in partita la franchigia federale fermata al 71° da un passaggio in avanti dopo il break di Canna. I bianconeri chiudono la sfida in 14 a colpa del cartellino giallo sventolato a Biagi dopo cinque falli del pack in pochi minuti tra mischia chiusa e touche. I Cheetahs sfruttano la superiorità trovando la quarta meta col drive segnata da Venter che chiude la sfida del Lanfranchi. A tempo scaduto arriva anche la quinta meta di Maartens che capitalizza un’altra touche ai 5 metri chiudendo il match sul 12-27.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma martedì 8 Gennaio 2019 in vista del match di venerdì 11 Gennaio 2019. I bianconeri saranno impegnati allo Stade Marcel Deflandre di La Rochelle (Francia) contro i francesi dello Stade Rochelais nel quinto turno del girone 4 della EPCR Challenge Cup.

Parma (Italia) – 6 Gennaio 2019
Guinness PRO14 2018/2019, Round 13

Zebre Rugby Club Vs Cheetahs 12-27 (p.t. 12-12)

Marcatori:19’ m Van Rensburg tr Shoeman (0-7); 23’ m Maxwane (0-12); 29’ m Padovani (5-12); 32’ m Bisegni tr Canna (12-12); s.t.3’ m Van Rensburg (12-17); 36’ m Venter (12-22);  39’ m Maartens (12-27);

Zebre Rugby Club: Padovani (20’ s.t. Brummer), Balekana, Bisegni, De Battista (13‘ s.t. Boni), Elliott, Canna, Palazzani (1’ s.t. Renton); Tuivaiti, Licata, Mbandà (20’ s.t. Bianchi), Ortis, Sisi (cap.) (18’ s.t. Biagi), Bello (14‘ s.t. Zilocchi); Ceciliani (1’ s.t. Luus), Lovotti (18’ s.t. Rimpelli); All.Bradley

Cheetahs: Jaer, Small-Smith, van Rensburg, Lee, Maxwane (21’ s.t. Paige), Schoeman, Meyer (cap); Maartens, Pokomela (28’ s.t. Fouche), Olivier (28’ s.t. Nonkontwana), du Preez (17’ s.t. Steenkamp), Basson (17’ s.t. Manjezi), Coetzee (17’ s.t. De Bruin), Dweba (31’ s.t. Venter), Nche (17’ s.t. Marais) All.Smith

Arbitro: Dan Jones (Welsh Rugby Union)

Assistenti: Aled Evans (Welsh Rugby Union) e Gianluca Gnecchi (Federazione Italiana Rugby)

TMO: Stefano Roscini (Federazione Italiana Rugby)
Calciatori:Canna (Zebre Rugby Club) 1/2;  Schoeman (Cheetahs) 1/5,
Cartellini:al 34° s.t. giallo a Biagi (Zebre Rugby Club)
Man of the match: Shoeman (Cheetahs)

Punti in classifica: Zebre Rugby Club 0, Cheetahs 5

Note: Cielo sereno. Temperatura 7°. Campo in buone condizioni. Spettatori 1700.


06/01/2019
Livescore
SportDaily.it
SportDaily.it