Laureus World Sports

Lindsey Vonn presenterà i Laureus World Sports Awards, gli Oscar dello sport, a Siviglia, domenica 24 aprile

Lindsey Vonn, la più grande sciatrice di tutti i tempi, presenterà la cerimonia di premiazione dei Laureus World Sports Awards 2022, gli Oscar dello sport, che si terrà a Sivigliadomenica 24 aprile.

Tenutisi per la prima volta nel 2000, i Laureus Awards celebrano i più grandi risultati di squadre e di singoli sportivi, in tutte le discipline. I vincitori vengono scelti in base ai voti dei 71 membri della Laureus World Sports Academy: i più grandi atleti di oggi omaggiati dalle più grandi leggende del passato.

Lindsey Vonn ha ricevuto nel 2019 dalla Laureus Academy il premio Laureus Spirit of Sport Award a conclusione della sua strepitosa carriera. Nel 2021 è entrata a far parte della Laureus Academy.

Lindsey ha dichiarato: "Ricordo che quando, al mio ritiro nel 2019, ho ricevuto il Laureus Spirit of Sport Award, lasciare il mio sport mi rattristava ma ero già proiettata al capitolo successivo della mia vita e non vedevo l'ora di fare qualcosa di incredibile. Ed è esattamente così che mi sento oggi, in veste di presentatrice dell'edizione 2022 dei Laureus World Sports Awards nella splendida città di Siviglia. Sarà una serata incredibile per me e per tutti i vincitori di questi premi così speciali.

"So quanto sia commovente e inebriante ricevere un Laureus Award e far parte della cerimonia a Siviglia sarà davvero emozionante. Sebbene quest'anno non sia possibile ospitare di persona i candidati e i vincitori, ho potuto vedere i preparativi per l'evento virtuale. Sarà una serata meravigliosa".

Durante la sua carriera, Lindsay ha vinto quattro Coppe del Mondo generali (una delle uniche tre sciatrici a riuscire in questa impresa) e otto titoli di Coppa del Mondo di discesa libera. Nel 2016 ha conquistato il suo ventesimo titolo di Coppa del Mondo, un record assoluto per uomini e donne, sorpassando lo svedese Ingemar Stenmark. Con le sue 82 vittorie in gare di Coppa del Mondo è una donna da record. Ha vinto in tutte e cinque le discipline dello sci alpino.

Ha vinto la medaglia d'oro di discesa libera alle Olimpiadi invernali del 2010, edizione in cui vinse anche una medaglia di bronzo nel Super-G, risultato che le valse il conferimento del Laureus World Sportswoman of the Year Award. Nonostante al rottura del braccio destro tre mesi prima delle Olimpiadi invernali del 2018 e un infortunio alla schiena, è riuscita ad aggiudicarsi la medaglia olimpica di bronzo nella discesa libera.

Antonio Muñoz, sindaco di Marsiglia, ha affermato: “Siviglia è una città con una grande passione per lo sport, che ospita non solo eventi di elite, ma anche le attività di base. Dopo la pandemia di COVID- 19, lo sport è più che mai associato alla salute e lo consideriamo a Siviglia un fattore importante per la coesione sociale. Ancora una volta Siviglia ospita i Laureus World Sports Awards, di cui è partner.

Diamo il benvenuto alla grande famiglia mondiale dello sport. Oggi, a livello globale, condividiamo sfide come porre fine alla pandemia, risolvere conflitti armati, combattere il cambiamento climatico. Sono obiettivi per cui vale la pena lottare e a cui lo sport può contribuire”.

I Laureus Awards, che riflettono i risultati sportivi ottenuti durante il 2021, rappresentano il più importante evento onorifico del calendario sportivo internazionale. I nomi dei vincitori delle diverse categorie saranno svelati in un format 'virtuale' a causa della costante incertezza dovuta alla pandemia di Covid.

Tra i candidati, selezionati da una giuria di oltre 1.200 tra i migliori giornalisti sportivi di tutto il mondo, troviamo Tom Brady, Robert Lewandowski, Max Verstappen, Elaine Thompson-Herah, Emma McKeon, Emma Raducanu, Pedri, Simone Biles, Sky Brown, Mark Cavendish, Tom Daley, Marc Marquez, Diede De Groot, Marcel Hug, Carissa Moore e Momiji Nishiya.

In lizza per il Laureus Team of the Year Award ci sono tre squadre di calcio: l'Italia, vincitrice del Campionato Europeo; l'Argentina di Lionel Messi, vincitrice della Copa America; e la squadra femminile del Barcellona che si è aggiudicata la Champions League.

Oltre ai premi per le prestazioni sportive più memorabili dell'anno, verranno assegnati anche dei riconoscimenti speciali agli atleti che hanno avuto un maggiore impatto sulla società. Questo metterà in risalto il lavoro svolto dalle atlete e dagli atleti che hanno usato la propria posizione per dare un contributo tangibile riguardo a questioni e conflitti che vanno oltre lo sport.

Gli Awards mostrano il lavoro svolto da Laureus Sport for Good, che sfrutta il potere dello sport per porre fine a violenza, discriminazione e disuguaglianza, dimostrando che lo sport può cambiare il mondo. Oggi Laureus sostiene più di 250 programmi in oltre 40 Paesi, molti dei quali volti a risolvere conflitti e costruire ponti tra le comunità. 

In risposta al confitto in Ucraina, è stato istituito il 'Laureus Sport for Peace Humanitarian Action Fund' per contribuire ad alleviare il disastro umanitario in atto nel Paese.  È possibile contribuire con donazioni tramite Laureus.com, Just Giving e Global Giving.com. Il fondo sostiene le agenzie sul campo come UNICEF, Save the Children e Croce Rossa / Mezzaluna Rossa, che forniscono cibo, acqua e medicinali alle vittime dell'invasione russa e cercano ospitalità per le madri e i bambini in fuga. Laureus sarà anche tra i beneficiari della campagna di fundraising 'Play Your Part' promossa dal Laureus Ambassador Andriy Shevchenko, che è stato capitano e allenatore della nazionale ucraina. 


06/04/2022
SportDaily.it
SportDaily.it
SportDaily.it
Immagine MarathonWorld.it