Arrampicata

C’è fermento alla palestra Vertikale per la Coppa del Mondo in programma dal 10 al 12 giugno

Dopo ben 11 anni dalla Coppa del Mondo Boulder ospitata a Milano nel 2011, torna in Italia l’evento di più alto livello dell’arrampicata sportiva. Fra circa 50 giorni Bressanone aprirà le porte della palestra Vertikale ai migliori climbers internazionali per la World Cup Boulder del 10-12 giugno, diretta dall’AVS Alpenverein Südtirol e dalla FASI.

A testare per primi la parete boulder altoatesina ci ha pensato la Nazionale austriaca, che ha raggiunto ieri la palestra Vertikale per una sessione di allenamento intensa di un giorno. Presenti la medaglia di bronzo olimpica Jakob Schubert, la campionessa mondiale Lead Jessica Pilz e altri giovani atleti come Nikolai Uznik, secondo ai Campionati Europei Youth 2019, i quali hanno tentato di risolvere quattro blocchi difficili (non tutti risolti), disegnati dal tracciatore austriaco. Tra il gruppo austriaco si ‘nascondeva’ l’azzurro gardenese delle Fiamme Oro Michael Piccolruaz il quale, trapiantato ora ad Innsbruck, si allena spesso assieme a loro e conosce molto bene tutti i ragazzi. Ride e scherza soprattutto con Schubert, amico in allenamento e avversario numero uno in gara.

La Coppa del Mondo in casa è un sogno per Piccolruaz, il quale ha l’obiettivo di entrare in semifinale e godersi lo spettacolo con tutti i ‘suoi’ tifosi seduti a fare tifo in tribuna. Motivato l’esperto climber Jakob Schubert, a caccia di nuovi stimoli e che definisce questo allenamento utile per avere una nuova visione degli angoli, pareti e volumi della bellissima struttura altoatesina. Piace molto la palestra anche alla compagna di squadra Jessica Pilz, venuta a ‘controllare’ di nuovo la parete dopo altre sessioni di allenamento recenti. Secondo lei la parete è ideale per le competizioni, ma anche per il pubblico che può seguire la gara nel grande spazio esterno.

Emozionata e con il naso all’insù per tenere sott’occhio gli atleti c’era l’ex campionessa mondiale Alexandra Ladurner, ora responsabile dell’AVS Alpenverein Südtirol, impegnata assieme a Ralf Preindl nell’organizzazione del grande appuntamento di World Cup e di European Cup, prima sfida per il comitato altoatesino che si terrà nella palestra Vertikale il 7-8 maggio. Grande entusiasmo anche da parte del vice presidente FASI Ernesto Scarperi, felice di vedere l’Italia protagonista di due eventi di alto livello per l’arrampicata sportiva, proprio alla Vertikale di Bressanone.

Di fronte alla parete boulder arriverà presto un’ampia tribuna con circa 1600 posti a sedere, dove il pubblico avrà la possibilità di godersi la gara comodamente seduto con un eccezionale vista. Le prevendite dei biglietti per la World Cup saranno disponibili a breve, mentre per l’European Cup l’entrata sarà libera.


23/04/2022
SportDaily.it
SportDaily.it
SportDaily.it