Oncology Games

Grande successo per la prima edizione degli Oncology Games: Sport, salute e inclusione sociale, ecco come è andata

Ha vinto la voglia di mettersi in gioco e di dimostrare che la forza e la determinazione spesso possono essere d’aiuto per vivere bene anche se malati. Così si è conclusa la prima edizione degli "Oncology Games", l'evento finale dell’omonimo progetto europeo per la promozione dello sport e dell'attività fisica tra i pazienti oncologici, nato da un’idea di Leonardo Cenci, coordinato da TUCEP - Tiber Umbria Comett Education Programme e finanziato nell’ambito del programma Erasmus+ Sport.

L’evento ha avuto luogo presso lo Stadio della Farnesina di Roma domenica 24 giugno: 35 pazienti oncologici di cui 13 Italiani, 2 Greci, 6 Polacchi, 4 Inglesi, 5 Bulgari, 5 Spagnoli hanno partecipato a gare di corsa, lancio del peso e nordic walking, dimostrando che lo sport può aiutare ad affrontare la malattia oncologica in modo positivo e può contribuire a migliorare la qualità della vita dei pazienti.

I tredici atleti italiani in gara, provenienti da Umbria, Emilia Romagna, Veneto, Marche, Toscana, Lazio, Piemonte, sono stati, oltre al perugino Leonardo Cenci, Davide Polchri di Faenza, Silva Ceccherini di Laterina, Andrea Cicconi di Macerata, Sara Boninsegna di Salara, Riccardo Comandini di Ravenna, Ada Quaranta di Cuneo, Gabriele Cavina di Ravenna, Monica Forchetta di Roma, Claudio Bernardi di Ravenna, Salvatore Serra di Roma, Stefano Prato di Novi Ligure, Giuseppe Maganuco di Ravenna.

La prima edizione di Oncology Games è stata il risultato di un lavoro di 18 mesi che ha visto la realizzazione, nei sei Paesi coinvolti, di attività preliminari, quali la formazione e l’allenamento ad atleti, allenatori ed organizzatori, oltre che l’elaborazione di specifiche linee guida europee per la promozione e la realizzazione di attività sportive tra i pazienti oncologici.

Il progetto ha visto la partecipazione di partner qualificati che con serietà, professionalità ed efficacia hanno contribuito, coinvolgendo un team di esperti di alto livello sia dal punto di vista tecnico che sanitario, alla realizzazione di questo grande evento a cui hanno partecipato ben 35 atleti, rispetto ai 18 previsti da progetto.

I partner sono per l’Italia il TUCEP, organizzazione che da venticinque anni opera nella progettazione e nella gestione di iniziative finanziate dalla Commissione Europea, il CONI, che ha sostenuto fortemente l’iniziativa con il suo presidente Giovanni Malagò e l’Associazione Avanti Tutta onlus, fondata da Leonardo Cenci; per la Spagna Associacion Centre For Education, provider di formazione per lo sport; per la Gran Bretagna, Teachsport, provider di formazione per lo sport; per la Bulgaria, Association Footura, organizzazione per la promozione dello sport; per la Polonia WSBINOZ, Università operante nei settori della salute e della nutrizione; per la Grecia EILD, provider di formazione per lo sport.

Dato il rilevante impatto del progetto sul benessere degli atleti e sulla dimensione europea dello sport, i partner si sono impegnati a valorizzarne i risultati coinvolgendo un maggior numero di Paesi Europei ed atleti attraverso la presentazione di nuove idee progettuali alla Commissione Europea.

TUTTI I RISULTATI

 

L’Italia ha chiuso i giochi conquistando 12 ori 7 argenti e 6 bronzi.

60 m maschile: 1) Stefano Prato (Ita) 9”04, 2) Michal Kenner (Pl) 10”, 3) Gabriele Cavina (Ita) 11”04.

60 m femminile: 1) Monica Forchetta (Ita) 11”04, 2) Maya Stoilova (Bg) 11”07, 3) Katarzyna Wozniak (Pl) 11”08.

100 m maschile: 1) Giuseppe Maganuco (Ita) 14”06, 2) Claudio Bernardi (Ita) 15”09, 3)
Leonardo Cenci (Ita) 16”.

100 m femminile: 1) Katarzyna Wozniak (Pl) 19”, 2) Fani Nikolova (Bg) 19”08, 3) Galya Georgieva Stoyanova (Bg) 20”03.

200 m maschile: 1) Claudio Bernardi (Ita) 34”04, 2) Leonardo Cenci (Ita) 35”03, 3) John Travers (Gb) 48”04.

200 m femminile: 1) Maria Concepcion Osorio Juan (E) 54”01, 2) Juana Ana Noguera Bauzà (E) 56”01, 3) Maria Victoria Vilajuana Pozo (E) 1’05”07.

400 m maschile: 1) Leonardo Cenci (Ita) 1’23”03, 2) Salvatore Serra (Ita) 1’30”, 3) Gary Hooker (Gb) 1’53”04.

400 m femminile: 1) Maria Concepcion Osorio Juan (E) 1’55”06, 2) kalinka Stoyanova (Bg) 1’58”02, 3) Juana Ana Noguera Bauzà (E) 2’02”06.

800 m maschile: 1) Leonardo Cenci (Ita) 3’16”02, 2) Salvatore Serra (Ita) 3’47”05, 3) John Travers (Gb) 4’49”07.

800 m femminile: 1) Monica Forchetta (Ita) 4’21”02, 2) kalinka Stoyanova (Bg) 4’51”03, 3) Silva Ceccherini (Ita) 5’08”09.

1.500 m maschie: 1) Leonardo Cenci (Ita) 6’09”02, 2) Giuseppe Maganuco (Ita) 6’09”07, 3) Claudio Bernardi (Ita) 6’39”07.

1.500 m femminile: 1) Sara Boninsegna (Ita) 7’42”01, 2) kalinka Stoyanova (Bg) 10’13”02.

Staffetta 4x100 m mista: 1) Italia (Polchri, Serra, Cenci, Bernardi) 1’09”08, 2) Bulgaria (Nikolova F., Stollova, Stoyanova G., Stoyanova K.) 1’27”06, 3) Italia (Boninsegna, Forchetta, Quaranta) 1’27”06.

Nordic walking maschile: 1) Raymond Kibble (Gb), 2) Gary Hooker (Gb), 3) John Travers (Gb).

Nordic walking femminile: 1) Sara Boninsegna (Ita), 2) Ada Quaranta (Ita), 3) Migllena Micheva (Gb).

Lancio del peso maschile: 1) Giuseppe Maganuco (Ita) 9,88 m, 2) Davide Polchri (Ita) 8,82 m, 3) Gabriele Cavina (Ita) 7,51 m.

Lancio del peso femminile: 1) Sue Gyde (Gb) 4,47 m, 2) Galya Georgieva Stoyanova (Bg) 4,19 m.


25/06/2018


Livescore
SportDaily.it
SportDaily.it
Foto: Organizzatori