Short Track

Short Track, presentata la tappa finale di Coppa del Mondo di Torino: si gareggia tra l'8 ed il 10 febbraio 2019

E' stata presentata oggi a Torino, nella splendida cornice della Sala Colonne di Palazzo Civico, la tappa conclusiva di Coppa del Mondo 2018-19 di short track in programma questo week end, da venerdì 8 a domenica 10 febbraio, al PalaTazzoli. Alla presenza anche della Nazionale italiana al gran completo, giunta proprio al termine dell'allenamento mattutino, sono intervenuti alla conferenza stampa odierna Roberto Finardi, Assessore allo Sport del Comune di Torino, Andrea Gios, Presidente della Federazione Italiana Sport del Ghiaccio, Mirko Dall'Agnola, Direttore Commerciale Auto Suzuki Italia, e Luigi Sartorato, responsabile del settore Velocità della Federghiaccio.

Un'opportunità importante per ribadire il legame ormai saldissimo tra Torino e lo short track in vista di questo nuovo, grande evento che vedrà al via 220 atleti provenienti da 32 diverse nazioni. Solo l'ultimo appuntamento, a dire il vero, di un lungo elenco arricchitosi di anno in anno: il più celebre, senza dubbio, è quello dell’Olimpiade del 2006, con il Palavela che applaudì le schegge più veloci del pianeta nella rincorsa alle ambite medaglie a cinque cerchi. Quella di bronzo nella staffetta femminile andò al collo anche delle quattro pattinatrici italiane: Katia ZiniMara ZiniMarta Capurso e una giovanissima Arianna Fontana (al primo dei suoi 8 podi olimpici a nemmeno 16 anni). Ma il capoluogo piemontese è stato teatro anche di tre edizioni dei Campionati Europei, due dei quali tenutisi al Palavela (2005 e 2017) e uno al PalaTazzoli (2009). Proprio quest’ultimo, situato in via San Remo 67, sarà la location designata per ospitare dunque la tappa conclusiva di Coppa del Mondo dopo gli appuntamenti di Calgary, Salt Lake City, Almaty e Dresda. Sarà la terza volta che tale rassegna arriverà in città, con i due precedenti che risalgono al novembre 2007 (Palavela) e al novembre 2013 (PalaTazzoli). In quest’ultima occasione, il pubblico torinese giocò un ruolo fondamentale nel sospingere la squadra azzurra in gare fondamentali per la qualifica all’Olimpiade di Sochi, dove poi sarebbero arrivate tre medaglie.

Altrettante ne sono arrivate lo scorso febbraio a PyeongChang, ma ancora più preziose. Arianna Fontana si è laureata campionessa olimpica dei 500 e ha conquistato il bronzo dei 1500, oltre a trascinare la staffetta femminile (completata da Martina Valcepina, Lucia Peretti e Cecilia Maffei) all’argento. E mentre l’atleta più medagliata in campo femminile dello short track alle Olimpiadi si è presa una pausa delle competizioni, l’Italia non si è fermata. Agli ultimi Campionati Europei di Dordrecht in gennaio, hanno brillato le stelle di Martina Valcepinavicecampionessa continentale dei 500 metri, e Yuri Confortola, risalito fino alla quarta posizione della classifica overall grazie all’affermazione nella superfinale sui 3000 metri. E proprio lo scorso week-end a Dresda, in Germania, nella quinta tappa stagionale di Coppa del Mondo, è arrivato il primo trionfo di Martina Valcepina nel circuito internazionale con la vittoria sui 500 e la terza posizione di Cynthia Mascitto nei 1000 metri. Sospinte dal tifo dello scatenato pubblico del PalaTazzoli, le schegge azzurre puntano in alto anche nella tappa casalinga di Coppa del Mondo: il ghiaccio di Torino già ribolle e gli spalti, intanto, attendono il calore del tifo azzurro che per l'occasione si arricchirà del sostegno di oltre duemila studenti delle scuole cittadine. L’ingresso gratuito, infine, è l’assist decisivo per non mancare.

Dodici, tornando alle gare, gli atleti convocati: Mattia Antonioli (Esercito), Andrea Cassinelli (Velocisti Ghiaccio Torino), Yuri Confortola (Carabinieri), Tommaso Dotti (Fiamme Oro Moena), Marco Giordano (Carabinieri), Davide Viscardi (Esercito), Cecilia Maffei (Fiamme Azzurre), Cynthia Mascitto (Skating Club Courmayeur), Lucia Peretti (Esercito), Arianna Sighel (Sporting Club Pergine), Martina Valcepina (Fiamme Gialle) ed Elena Viviani(Fiamme Gialle).

Questi invece gli interventi della conferenza odierna:

Roberto Finardi, Assessore allo Sport del Comune di Torino: "La nostra città ha un legame stretto con le discipline del ghiaccio e in particolare con lo short track, radici profonde che dalle Olimpiadi del 2006 si sono intensificate sempre di più al punto che mi piacerebbe poter avere ogni anno eventi di questo tipo quasi a farne una tappa fissa. Torino ama lo sport, è abituata alle manifestazioni di alto livello e risponde sempre presente anche in termini di partecipazione. Mi auguro possa fare lo stesso anche questo week-end perché questa tappa conclusiva di Coppa del Mondo lo merita davvero".

Andrea Gios, Presidente della Federazione Italiana Sport del Ghiaccio: "Riteniamo Torino la vera capitale italiana degli sport del ghiaccio per molteplici motivi: ha ospitato le Olimpiadi, dispone di impianti di primissimo livello ma soprattutto può contare su una cultura sportiva davvero eccezionale. Parliamo di una città su cui la FISG punta, investe e investirà e non a caso ospiteremo qui anche le Finali di Grand Prix di pattinaggio di figura nel prossimo dicembre. Per chi ancora non lo conosce, lo short track è una disciplina quasi futurista, capace di unire velocità, agonismo e adrenalina; la reputo tra le più spettacolari in assoluto, soprattutto se vista dal vivo. In Italia abbiamo la fortuna di contare su atleti che danno il 110% in ogni gara e che lottano al massimo per onorare i colori azzurri: sono loro il cuore della nostra Federazione e speriamo che il pubblico sappia accompagnarli anche in questa grande sfida di Coppa del Mondo. Ringrazio le autorità locali con cui abbiamo fatto squadra per organizzare un evento come questo e la Velocisti Ghiaccio Torino per il supporto preziosissimo".

Mirko Dall'Agnola, Direttore Commerciale Auto Suzuki Italia: "Suzuki è onorata di essere vicina al mondo del ghiaccio e più in generale al mondo dello sport. Abbiamo scelto di accompagnare questa tappa di Coppa del Mondo come Main National Sponsor anche perché teniamo moltissimo al rapporto che ci lega a Torino, la città in cui abbiamo sede e di cui conosciamo l'incredibile passione, la stessa che portiamo ogni giorno nei nostri progetti e che ci avvicina per condivisione di valori anche alla Fisg. I pattinatori che competono nello short track si sottopongono con costanza e passione ad allenamenti intensi nel tentativo di superare i loro limiti e di raggiungere prestazioni sempre migliori: allo stesso modo Suzuki studia e sviluppa con meticolosità e impegno auto, moto e motori fuoribordo capaci di distinguersi sul mercato e di offrire ai clienti il massimo. Auguriamo il meglio per questa tappa di Coppa del Mondo e un grande in bocca al lupo ai nostri ragazzi".

Luigi Sartorato, responsabile del settore Velocità della Fisg: "Abbiamo la fortuna di avere campioni che anche quest'anno hanno saputo portare a casa risultati formidabili pur con una preparazione partita un po' in ritardo e uno staff tecnico in parte rinnovato. Abbiamo specialisti su tutte le distanze e a Dresda con Martina e Cynthia ne abbiamo avuto l'ennesima dimostrazione: tanto mi aspetto anche dalle staffette che hanno un enorme potenziale. Come Federghiaccio stiamo lavorando duro per garantire un futuro roseo allo short track italiano e per questo anche con il nuovo allenatore della squadra Junior, Nicola Rodigari, abbiamo impostato un progetto di crescita su cui c'è la volontà ferma di puntare per tanto tempo. Le medaglie che già sono arrivate ai Mondiali Junior  ci indicano che la strada è quella giusta. Ora però godiamoci un grande week-end di sport e supportiamo al massimo i nostri atleti".

Yuri Confortola: "Sono un po' il veterano della squadra e posso garantire che Torino ci ha sempre portato bene in tutti gli appuntamenti in cui abbiamo avuto la fortuna di gareggiare qui, siamo pronti e carichi, daremo tutto".

Questo il programma di gare:

Venerdì 8 febbraio
dalle 9.30 – qualifiche gare individuali e staffette

Sabato 9 febbraio
dalle 9.30 – gare di ripescaggio 500 metri (1) e 1500 metri (donne e uomini)
dalle 14.00 – quarti di finale, semifinali e finali 500 metri (1) e 1500 metri (donne e uomini); semifinali staffetta mista 2000 metri, staffetta donne 3000 metri e staffetta maschile 5000 metri

Domenica 10 febbraio
dalle 9.30 – gare di ripescaggio 500 metri (2) e 1000 metri (donne e uomini)
dalle 14.00 – quarti di finale, semifinali e finali 500 metri (2) e 1000 metri (donne e uomini); finali staffetta mista 2000 metri, staffetta donne 3000 metri e staffetta maschile 5000 metri


06/02/2019
Livescore
SportDaily.it
SportDaily.it