Triathlon

Sandra Mairhofer campionessa europea di cross triathlon. L'italiana vince la tappa del campionato e XTERRA in Trentino

Ancora Sandra Mairhofer sul gradino più alto del podio, questa volta è quello dell’europeo di cross triathlon, anche tappa italiana del circuito XTERRA. La campionessa del mondo di Winter Triathlon e Campionessa italiana di Cross Triathlon porta a termine una gara perfetta, chiudendo in 2h 49’ 01, davanti alla messicana Michelle Flipo, seconda solo nella classifica XTERRA. Medaglia d’argento all’olandese Diede Diederiks, seconda a sei minuti e bronzo europeo alla svizzera Loanne Duvoisin.

Si conferma il predominio francese tra gli uomini: primo Arthur Serrieres, autore di una gara incredibile, davanti al giovane Felix Forissier, che conquista anche il titolo di campione europeo Under 23, e Maxim Chané, che chiude il podio. Nella classifica XTERRA, conquista invece il terzo posto il greco Panagiotis Bitados.

Un successo la tappa sulle rive del Lago di Molveno, nel cuore dell’altopiano della Paganella, che dopo otto anni ha visto riuniti il circuito più famoso di cross triathlon e la competizione federale che ha assegnato i titoli europei. Numeroso il pubblico che ha seguito i campioni lungo tutto il percorso, per tutti un’occasione non solo per godere delle emozioni ad alto tasso di adrenalina del cross triathlon ma anche per scoprire e riscoprire uno dei luoghi più belli delle Dolomiti.

Sotto una leggera pioggerellina tutti i migliori d’Europa hanno dato spettacolo affrontandosi per 1.5 km nelle acque cristalline del lago di Molveno, spingendo sui pedali per quasi 30 km e poi di corsa per gli ultimi 10 km con arrivo sotto l’arco fronte lago, ai piedi delle Dolomiti di Brenta.

Gara maschile dominata dai francesi che, dopo una prima frazione di nuoto in netto ritardo, recuperano parte dello svantaggio su un inarrestabile Lukas Kocar, che ha tenuto la testa fino al primo passaggio bike sul Lago. Da qui in poi sarà solo uno scambio di posizioni, con Arthur Serrieres che fa la gara di corsa e chiude sul traguardo in 2:22:53, davanti ai connazionali Felix Forissier (Campione europeo Under 23) e Maxime Chané, delineando così il podio dell’europeo. Buona la prestazione degli italiani Franco Pesavento, Michele Bonacina e Federico Spinazzé, rispettivamente settimo, ottavo e decimo al traguardo.

Sul terzo gradino del podio XTERRA maschile sale invece il greco Panagiotis Bitados, partito con il pettorale numero 402, che chiude in 2:26:06, una gara straordinaria per lui.

Nessuno batte Sandra Mairhofer. La gara femminile è solo un lungo tripudio per l’altoatesina che si conferma la migliore e si aggiudica il titolo europeo e la tappa XTERRA. Uscita leggermente in ritardo nella frazione nuoto, prende subito la testa della gara quando sale sui pedali e chiude in 2:49:01, con un vantaggio di 6 minuti e 2 secondi sull’olandese Diede Diederiks. Terza all’arrivo la lussemburghese Isabelle Klein che, squalificata, lascia il terzo gradino del podio alla svizzera Loanne Duvoisin, che si aggiudica anche il titolo Under 23. Al quarto posto Eleonora Peroncini e all’ottavo la giovanissima Marta Menditto.

Sale invece sul secondo posto del podio XTERRA femminile la messicana Michelle Flipo (2:53:13).

Sventola il tricolore sul podio Juniores  dell’europeo con il primo posto della giovanissima Giulia Sau e il terzo di Matilde Dal Mas tra le donne, e la medaglia di bronzo di Lukas Lanzinger per gli uomini.

Dopo le tappe di Toscolano Maderno, sul Lago di Garda, e di Scanno, in Abruzzo, si chiude con la gara trentina il tour europeo di XTERRA in Italia. Appuntamento al 2022 con tante novità!


27/09/2021
Immagine MarathonWorld.it
SportDaily.it
SportDaily.it
SportDaily.it