Sardegna Tries X

Sardegna Tries X: Riccardo Spanu e Maria Elena Mura Campioni Sardi di Aquathlon

Riccardo Spanu Maria Elena Mura sono i mattatori della prima giornata di competizioni al Sardegna Tries X, la tre giorni all’insegna dello sport outdoor apertasi quest’oggi, sabato 30 ottobre, con i Campionati Sardi di Aquathlon, disciplina che prevede una frazione di 1 Km a nuoto e una di corsa a piedi lunga 5 Km.

Nel giorno del suo 18° compleanno, il cagliaritano Spanu (Fuel Triathlon) ha dimostrato la propria superiorità nella frazione di corsa dopo concluso la frazione di nuoto spalla a spalla con Andrea Scano (Tri Team Sassari), giunto sul traguardo di Punta Marana in seconda posizione a 1'38". Ha completato il podio il giovanissimo Angelo Dau (Tri Team Sassari), classe 2004. 

Sono doppiamente felice”, ha spiegato Spanu dopo aver tagliato la linea d’arrivo. - “Il mare era piatto, le condizioni ideali per esprimermi al meglio a nuoto. Poi ho concluso con una corsa distesa. Arrivo dall’atletica, pertanto la corsa è il mio punto di forza, però sto crescendo anche nel nuoto e nel ciclismo in ottica triathlon”.

Nella gara femminile, Mura (Tri Team Sassari) si è lasciata alle spalle Cristina Ligas (No Limits Sport) grazie a una gestione ottimale delle energie. Terzo posto per Bianca Delogu. “Non sono fortissima a nuoto, ho capito che il ritmo era troppo sostenuto per me e ho cercato di gestirmi”, ha raccontato la sassarese Maria Elena Mura, insegnante di matematica e scienze. – “Nella corsa sono riuscita a rimontare su Cristina (uscita in prima posizione dalla frazione a nuoto) che ha avuto qualche problema fisico”. 



Nella mattinata si sono svolte le gare del Campionato Sardo giovanile, di seguito i campioni: Michele Loi Giorgia Pieraccini (Youth A), Riccardo Loi ed Elisa Zurru (Ragazzi), Greta Farassino (Esordienti Donne), Beatrice Farassino (Cuccioli Donne).

Nella giornata di domani, domenica 31 ottobre, il programma del Sardegna Tries X proseguirà con la gara internazionale di Triathlon Cross Country. Al via numerosi protagonisti della specialità a livello mondiale: Kieran McPherson (Nuova Zelanda), Jullien Buffe (Francia), Nicolas Lebrun (Francia), Xavier Dafflon (Svizzera), Leon Drajer (Spagna), Dominik Wychera (Austria), Felix Schumann (Germania), Joep Staps (Paesi Bassi), William Allen (Stati Uniti) e il trentino Alessandro Degasperi in campo maschile, Morgane Riou (Francia), Kiara Lenaertz (Belgio), Maud Golsteyn (Paesi Bassi) e l’azzurra Monica Cibin per quanto concerne la prova femminile.

Gli atleti dovranno affrontare una frazione iniziale di nuoto lunga 1 Km nelle limpide acque del Golfo di Marinella, seguita dalle sezioni di Mountain Bike (23 Km) e di corsa (7 Km) che si snoderanno sui selvaggi single track attorno al colle di Nostra Signora del Monte, sopra Punta Marana, non lontano da Olbia.



AQUATHLON CLASSIC - ORDINE D'ARRIVO MASCHILE (TOP 3)
1) Riccardo Spanu (Fuel Triathlon) in 29'01"
2) Andrea Scano (Tri Team Sassari) a 1'38"
3) Angelo Dau (Tri Team Sassari) a 3'24"

AQUATHLON CLASSIC - ORDINE D'ARRIVO FEMMIILE (TOP 3)
1) Maria Elena Mura (Tri Team Sassari) in 38'46"
2) Cristina Ligas (No Limits Sport) a 32"
3) Bianca Delogu (Tri Team Sassari) a 1'22"


31/10/2021
SportDaily.it
SportDaily.it
SportDaily.it